Alto Adige del 1 Novembre 2019

La visita. Il presidente Kompatscher ha visitato la struttura assicurando l’impegno della Provincia.

Il presidente UITS Marco Berton, Marco Bolzonello, Kompatscher e Lillo

BOLZANO. Il presidente della giunta provinciale e assessore provinciale allo sport, Arno Kompatscher, ha visitato il poligono di San Maurizio, che si trova nella zona ovest del capoluogo altoatesino. Nel corso della visita, mercoledì, Kompatscher ha caldeggiato il restauro della struttura, nella quale risiede a suo parere un grande potenziale: «Il poligono potrebbe diventare, proprio in vista delle Olimpiadi invernali 2026, un centro moderno di allenamento per tiratori sportivi
e biathleti, offrendo condizioni di allenamento ottimali».

L’ex poligono militare di San Maurizio, tuttora di proprietà dello Stato, viene oggi utilizzato principalmente per attività sportive. Ad esempio lo utilizzano biathleti per allenarsi a sparare, così come tiratori sportivi di diverse classi di età e categorie. Lì, anche le forze dell’ordine si esercitano al tiro e, sempre lì, si svolgono gli allenamenti di chi intende richiedere o è già in possesso del porto d’armi. «La Sezione Tiro a segno di Bolzano conta migliaia di iscritti» ha riferito il presidente della sezione, Marco Berton, che insieme al suo vice, Enrico Lillo, ha condotto il presidente Kompatscher nella visita attraverso la struttura. L’edificio, però, ha bisogno di urgenti lavori di ristrutturazione, in primis, per offrire agli utenti un training adatto e per ridurre l’impatto acustico.

Il presidente Kompatscher ha ricordato l’accordo trilaterale fra Provincia, Demanio e Ministero della Difesa per la ristrutturazione del poligono di San Maurizio. Accordo a fronte del quale, il presidente ha rinnovato il proprio impegno per realizzare il progetto al più presto possibile, una volta chiarite le condizioni di proprietà dell’edificio. Il progetto prevede anche la sistemazione della zona circostante il poligono, così come l’edificio vicino, per renderlo utilizzabile dalle associazioni di Gries.«Vogliamo rendere operativo al più presto il progetto, approvato di concerto con il Comune nel luglio dello scorso anno. In questo modo potremo risolvere i problemi di impatto acustico dei vicini» ha spiegato Kompatscher.

La Sezione di Tiro di Bolzano UITS è una delle più grandi e meglio organizzate della Regione. Conta circa mille
membri di tutti i gruppi linguistici e, accanto agli sport professionistici e amatoriali, gioca un ruolo molto importante per la preparazione e l’addestramento alle attività di tiro.

Alto Adige del 8 Ottobre 2018

BOLZANO. Allori di fine stagione sportiva, consegnati per i risultati dell’annata agonistica precedente. Si è rinnovata la tradizionale cerimonia di assegnazione dei riconoscimenti agli sportivi altoatesini, andata in scena lunedi sera nella sala conferenze della Casa dello Sport di piazza Verdi a Bolzano, ovvero la “casa” del Coni locale. Ad essere consegnate, le medaglie al valore atletico conferite a 22 sportivi altoatesini che si sono distinti nella stagione agonistica 2017. Ospiti d’onore della serata, l’assessora provinciale uscente allo sport, Martha Stocker, e il Questore vicario Luigi Nappi. Il presidente del Coni altoatesino, Heinz Gutweniger, salutando e omaggiando con un mazzo di fiori l’assessora uscente, ha ricordato come siano stati «cinque anni di ottima collaborazione, durante i quali è stato fatto veramente molto per lo sport in provincia, grazie anche al suo grande impegno». Il presidente ha poi consegnato a 6 atleti la medaglia d’oro per i risultati ottenuti nel 2017: le benemerenze sono andate ai vincitori delle Coppe del mondo di discesa libera (sci alpino) e slalom parallelo di snowboard, Peter Fill e Aaron March, ai campioni del mondo di slittino su pista naturale Alex Gruber e Greta Pinggera (che ha vinto anche il titolo mondiale), al campione del mondo spinning con esche artificiali Arno Herrmann e al campione del mondo di deltaplano a squadre Alessandro Ploner. Altri 16 atleti hanno ricevuto le medaglie d’argento e poi sono stati premiati sette dirigenti sportivi, una società e un tecnico.

 

 

 

 

http://www.altoadige.it/sport/il-coni-locale-premia-i-suoi-campioni-1.1829465

Alto Adige del 14 Gennaio 2018

Giornata speciale quella di ieri sabato 13 Gennaio 2018, al poligono di Tiro a Segno di Bolzano, per la consegna dei Diplomi di Allenatore di primo livello per  Medardo  Salici, Gaia Masotti e Mirka Dalla Bruna e di Istruttore Istituzionale UITS per Violetta   Boem, vice Campionenessa del Mondo di Tiro Dinamico 2017 ed Enrico Lillo vice Presidente del   TSN di Bolzano.

La Sezione di Bolzano di Tiro a Segno, si arricchisce quindi di nuovi allenatori e istruttori che vanno ad aggiungersi alla qualificata squadra già presente in Sezione, per fornire un servizio sempre più puntuale e professionale importantissimo per la provincia di Bolzano, considerato il particolare e delicato settore in cui si inserisce il poligono di tiro a segno, sia dal punto di vista, tecnico-istituzionale del maneggio delle armi, che tecnico-sportivo-agonistico, per i tanti atleti della Sezione TSN di Bolzano.

   

Alto Adige del 5 Settembre 2017

La tesserata della Sezione TSN di Bolzano si è aggiudicata dopo 5 giorni di gare, il titolo di vice campionessa del mondo categoria Lady di tiro dinamico sportivo di pistola, dietro solamente alla fortissima russa Maria Gushchina laureatasi campionessa del mondo, e battendo le favorite atlete americane.

BOLZANO - Dal 27 agosto al 3 settembre si sono svolti in Francia a Chateauroux i XVIII campionati del mondo di tiro dinamico sportivo di pistola, che hanno visto la partecipazione di 1500 tiratori provenienti da tutto il mondo e tra questi la nostra Violetta Boehm.

Violetta, si allena presso il poligono di tiro di Bolzano, è allenata da Marco Berton Presidente della Sezione di Bolzano del Tiro a Segno e già a sua volta pluri medagliato. Violetta Boehm ha dimostrato in tutti questi anni, talento e passione, che, aggiunti al grande sacrifico, le hanno permesso di portare a casa risultati di altissimo livello sia nazionale che internazionale dimostrando una grandissima capacita agonistica.

Unione Italiana Tiro a Segno

 

Informativa Cookies
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Cliccando su Accetto o continuando la navigazione nel sito senza cambiare le impostazioni cookies del tuo browser, autorizzi l’uso dei cookies.